3 febbraio 2016

Nove, dieci ...



Introdurre il concetto di decina
in una prima elementare
è più complicato di quel che si possa pensare.


Da un punto di vista istintivo
i bambini sanno perfettamente di che si tratta,
ma quando si deve passare al concetto,
alla generalizzazione,
il discorso si fa più difficile.
Quando poi si deve far capire
che dieci palline blu diventano una pallina rossa,
per loro
stiamo sfiorando il reame della magia ;)
Disegni e spiegazioni servono fino ad un certo punto,
perché i bambini hanno bisogno di vedere,
di provare concretamente quello che succede.
Di fare esperienza.


Allora,
perché non costruire un piccolo abaco
per provare e vedere insieme che succede?

Questa è la mia versione,
che presto porterò a scuola da usare.
Ma questo piccolo abaco
si può realizzare veramente con qualsiasi cosa,
l'importante è ricordarsi che tutto dipende
dalle dimensioni delle palline che si hanno a disposizione
(specialmente l'altezza degli stecchi).


Occorrente:
11 palline forate di dimensioni uguali,
2 stecchi che passino nel foro delle palline,
rettangolo di legno,
succhiello,
colla vinilica,
colori acrilici blu e rosso,
pennelli


Segnare sul rettangolo di legno, che sarà la base dell'abaco,
i punti in cui andranno inseriti gli stecchi
e praticare i fori col succhiello (1); dipingere metà base di colore blu
e l'altra metà di rosso; se occorre dipingere anche le palline (10 blu
e 1 rossa; 2). Inserire uno dei due stecchi in uno dei fori, infilare 9 palline
e segnare con la matita l'altezza (3); riportare la stessa misura sull'altro stecco
e spezzare entrambi all'altezza stabilita (4).
Mettere una goccia di colla vinilica nei due fori,
inserire gli stecchi e lasciare asciugare per una notte (5).
Finito!!!
Non resta che provare ;)


Anche se può sembrare strano il numero di palline blu,
è importante che siano 10
perché in questo modo i bimbi possono vedere
che il problema è proprio lì:
10 palline blu non ci stanno nella colonna delle unità
(facendo solo il disegno, c'è sempre qualcuno che,
giustamente, propone di risolvere la situazione
alzando la colonna delle unità o disegnando
le palline più piccole!).
Il motivo per cui, invece,
ho deciso di colorare la base di rosso e blu
è che spero di aiutarli a capire che non possono
semplicemente mettere la pallina blu in più
nell'altra colonna:
qualcuno lo proporrà ma il colore non corrisponde
e spero che qualche bimbo lo noti
e cerchi una soluzione diversa.


… Lo so,
starete pensando che sono una maestra terribile ;)
Ma penso sia un buon esercizio
e i bambini sono felicissimi quando arrivano
ad una soluzione da soli!
Per quanto riguarda invece la possibilità di acquistare
un abaco già pronto …
ma volete mettere il divertimento di farne uno da sè?
Per me non c'è paragone ;)

Buona settimana

10 commenti:

  1. Francy ma sai che mi hai ricordato la mia maestra delle elementari, in materie alternative, tanti anni fa al pomeriggio si facevano queste, ci aveva fatto costruire proprio un abaco! Che bei ricordi.... Un bacio mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere aver risvegliato bei ricordi Ely! Sarà stato divertente fare cose del genere a scuola, diverse dalla solita lezione frontale ;)
      Un bacione

      Elimina
  2. Ti farò sorridere ma... servirebbe anche a me che non vado d'accordo con i numeri e conto ancora con le dita! Già mi vedo con le zampine da gatta a toccare le palline... ti immagino mentre ti siedi lì e mi fai capire le cose come fai coi bambini! :D Io ovviamente ti ripago in dolci e se fai qualche straordinario potrebbe aspettarti anche un vasetto di caramello salato liquido, lucido, cremosissimo... sono brava a tentare, eh? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scambio mi sembra ottimo, matematica per dolci, accetto sicuramente ;) No, perchè quel caramello salato lì ..., certo che pure le tortine alle mele, insomma mi metti in difficoltà, anche perchè ti fidi bene delle mie capacità matematiche ;)
      Però a spostare con le zampine da gatta le palline, e a giocarci, saresti in ottima compagnia ...

      Elimina
  3. Sei una maestra spettacolare, altro che terribile... le tue idee sono stupende e davvero educative. Vuoi sapere una cosa tenerissima? Il mio abaco delle elementari è stato fatto da mio papà (idraulico, ormai in pensione) con dei bulloni dipinti di rosso e blu, e delle viti senza testa avvitate su una base... sono sicura che i miei compagni me lo invidiassero, soprattutto i maschietti... l'anno prima era stato di mio fratello e io ne andavo fierissima, anche se era davvero pesante. Mi piaceva tanto fare matematica ed è rimasta la mia materia preferita inflenzando molte scelte fatte nella vita... il tuo abaco farà la stessa cosa per i tuoi bimbi e questa è una cosa stupenda! Per me sei la migliore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina!!!
      Bellissimo questo tuo ricordo, sono sicura che l'abaco fatto dal tuo papà fosse meraviglioso (mi piace l'idea dei bulloni!) e posso essere sincera? Te lo invidio anch'io, perchè è bello avere qualcosa fatto da qualcuno che ci vuole bene e che si inventa delle cose per noi! ... E comunque, benchè laureata in lettere (e amando molto la letteratura), anche per me la materia preferita a scuola è sempre stata matematica ;)

      Elimina
  4. Che ricordi l'abaco :) Anche i colori mi ricordano la scuola, sarà che li associo alla matita correttiva bicolore che usavano le maestre ^^
    E' bellissimo questo lavoro, mi piace sempre quando le maestre permettono ai bimbi di "toccare con mano" le cose :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce l'avevo anch'io quella matita! E ora che ci penso, dovrei proprio ricomprarmela ;)
      Grazie Giulia!!!
      Un bacione

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...