25 gennaio 2015

Fogli bianchi e una manciata di pennarelli



Dunque.
Pennarelli, fogli di carta,
fili colorati, stoffe (mi raccomando i pois!),
matite, elastici,
bottoni (attenzione a non perdere tutto il giorno a giocarci),

alicenellatanadelconiglio_kit_da_disegno_per_bambini

forbici,
spilli, aghi …
Ho dimenticato qualcosa?
Ah sì,
righello e metro a nastro (molto importanti).

alicenellatanadelconiglio_kit_da_disegno_per_bambini2

Per prima cosa fare uno schizzo del progetto,
poi prendere le misure,
stabilire distanze e margini,
scegliere le stoffe (questa parte è sempre divertente-disperante)
e i bottoni (super divertente ma rischiosa,
si sa di gente che ha perso ore
rimescolando nella scatola dei bottoni …).

alicenellatanadelconiglio_kit_da_disegno_per_bambini_interno

Iniziare, finalmente!
Riportare su stoffa i decori,
tagliarli e applicarli,
assemblare pezzo per pezzo il progetto
e vederlo pian piano prendere forma tra le proprie mani.
Aggiustare il tiro
se ci si accorge di qualche errore,
fare l'ultima cucitura,
dare gli ultimi tocchi …
Ecco, fatto.

alicenellatanadelconiglio_kit_da_disegno_interno2

Restare un attimo
ad osservare con occhio critico …
e poi sorridere
perché l'impresa è riuscita,
perché si ha in mente la piccola destinataria
e ci si immagina la sua reazione …

Cosa conterrà il pacchetto azzurro
con il fiocco dorato?
È un libro!
No, aspetta …
Piccole dita frettolose si annodano
tra elastico e bottone
nella frenesia di aprire,
di scoprire.
E poi un gridolino di sorpresa:
ci sono i pennarelli!
E i fogli per disegnare!!!

alicenellatanadelconiglio_buon_compleanno

La tentazione è forte,
non si può resistere,
aprire un pennarello e sollevare
la copertina del notes è un attimo.
E poi via,
spiegare le ali dell'immaginazione
e trasformare un rettangolo bianco
in un luogo popolato
di allegre, colorate,
magari un po' strane,
figure ;)
Buon compleanno, piccola!!!

alicenellatanadelconiglio_buon_compleanno2

Ma non è finita!
Siccome in questi giorni cade anche
il compleanno di mia sorella,
oggi le ho preparato delle piccole ciambelle
alle noci e nocino.
Ho seguito questa ricetta di Francesca,
e ho solo sostituito il miele alla melassa.
Sono una meraviglia 
e hanno un delizioso retrogusto di nocino :)

alicenellatanadelconiglio_birthday_present

Buon compleanno, sorella ;)

e buona settimana!!!

18 gennaio 2015

Roteando vorticosamente, come una trottola



Giochiamo coi colori? :)
Recentemente a scuola
con i più piccoli ho lavorato sui colori.
Sono partita dai primari
per poi arrivare, finalmente,
alla formazione dei secondari.


La settimana scorsa volevo consolidare un po'
quello che avevamo imparato
e così ho pensato di proporre un semplice lavoretto,
che potesse aiutare a ricordare
quali coppie di colori primari servono per formare i tre secondari.
È divertente da fare con i bambini,
vi va di provare?


Tracciare un cerchio di 10 cm di diametro (foto 1)
sia sulla carta che sul cartoncino (nel mio caso entrambi di riciclo).
Dividere il cerchio sulla carta in 8 parti il più possibile uguali, con l'aiuto di un righello (foto 2).
Colorare tutti gli spicchi ottenuti con una coppia di colori primari,
avendo cura di alternarli (foto 3).
Ritagliare sia il cerchio sulla carta che quello sul cartoncino e incollarli tra loro (foto 4).
Posizionare una gomma sotto al centro del cerchio e, con una matita appuntita, forare nel mezzo del disco;
inserire un pastello o una matita corti (foto 5)


e la trottola è pronta!

Non appena i bimbi proveranno a far ruotare la trottola,
vedranno i due colori primari fondersi e formarsi il secondario.


… non vi dico l'entusiasmo non appena i miei bimbi
si sono accorti di quel che succedeva ;)

Buona settimana

P.S.: Il motivo per cui ho utilizzato sia cartoncino che carta è che avevo a che fare con bimbi piccoli,
per cui, pur avendo bisogno di un supporto un po' rigido, non potevo far tagliare loro
tale materiale (soprattutto non con le forbicine scolastiche: non so se avete mai provato
ad usarle … è già tanto se tagliano la carta!). Tuttavia volevo ugualmente che
eseguissero il taglio (un po' di esercizio sulla manualità fine non fa mai male)
ed ecco spiegato il motivo dei due materiali (carta tagliata da loro e cartoncino da me).
Se però si dispone di cartoncino bello bianco e si lavora con bambini
più grandi, si può tranquillamente saltare il passaggio della carta
e disegnare direttamente tutto su cartoncino ;)


P.P.S.: Sempre perché lavoravo con bimbi piccoli e non potevo far fare a loro il lavoro di dividere il cerchio,
ho preparato un file col disegno del cerchio diviso
che ho poi fotocopiato su fogli di recupero e distribuito ai bimbi
e che vi lascio qui, se può tornare utile!

11 gennaio 2015

Sogni di anice stellato



C'era una volta,
in un remoto paesino annidato tra rocchetti di filo e pile di stoffe colorate,
una principessa dai lunghi capelli di lana color panna,
le guance arrossate dal freddo,
un abito biancoazzurroblu
e un lungo lungo manto azzurro.
Recava con sé stelle di anice stellato e una rosa bianca
e aspettava …


Aspettava le risate di una bimba,
i suoi occhi accesi di meraviglia,
manine ansiose e timorose ad un tempo
e una storia tutta per lei,
nascosta tra i ricci di una testolina vivace e allegra.


"Facciamo che quello è il castello,
là c'è la montagna
che sotto ci vive un orco …"
 (l'orco c'era davvero,
ho un disegno a provarlo!)


L'anno nuovo è cominciato da una decina di giorni
e spero che possa essere migliore del precedente
e portare a tutti
un sogno che si realizza
(lo so, ne abbiamo tanti,
ma a volte ne basta anche solo uno,
se con impegno riusciamo a farlo decollare …).

E cosa meglio,
come buon augurio,
se non un regalo
preparato per una piccola sognatrice?

"Franci,
mi fai Elsa?"


Ora, lo so che la vera Elsa
(quella del film Frozen, per intenderci)
non è proprio così,
ma questa è una mia personalissima interpretazione ;)
Sostanzialmente si tratta di una bambola Tilda
(in effetti ho modificato e ridimensionato i due modelli
che si trovano ad es. nei volumi
alla quale ho messo la mia idea
del vestito di Elsa.


Mi sono molto divertita a farla,
anche perché mi ha dato la possibilità
di provare la mia nuova macchina da cucire
(un minuto di silenzio per quella vecchia
che mi ha più o meno abbandonato :( )
E voi che ne dite?

Ma soprattutto,
anche se un po' in ritardo,
un felicissimo 2015!!!

Buona settimana

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...