13 luglio 2014

Gocce d'oro



Sera.
Nella cucina silenziosa,
azzurre e arancioni le piccole lingue di fuoco
lambiscono la grande pentola d’acciaio.
Al suo interno allegra sobbolle una composta dai toni caramellosi.
Con insistenza si diffonde per la casa
il profumo dolce,
vanigliato
di marmellata calda.


Anche quest’anno è arrivato il momento delle marmellate.
La frutta comincia ad essere matura
e nel mio giardino l’albero di prugne Goccia d’oro
ha letteralmente i rami che toccano terra sotto il prezioso carico.


In questi giorni ci siamo dati da fare,
tra raccogliere, lavare, togliere i semi
e far cuocere la marmellata.
Ma il profumo che poi si è sparso in giro,
all’inizio delicato e poi sempre più corposo,
ha ampiamente ripagato della fatica.
Quello e la serie di vasetti allineati sulla credenza
una volta finita tutta l’operazione ;)


Ovviamente i suddetti vasetti non potevano restare così,
avevano bisogno di qualche vezzo.
Quindi, come già l’anno scorso,
ho realizzato un’etichetta da mettere sul tappo.


Quest’anno invece di prepararne di specifiche per ogni marmellata,
ho pensato di farne una generale
personalizzabile di volta in volta.
Se vi piace la potete trovare qui 
(naturalmente senza scritte in mezzo).
Per aggiungere il tipo di marmellata
basta stamparla e scriverlo a mano
oppure aprire il file con un programma di editing fotografico qualsiasi
(io ho usato PicMonkey)
e aggiungere il testo desiderato.


Che ne pensate dei miei vasetti?
Ne sono molto orgogliosa
anche e soprattutto perché la marmellata al loro interno è squisita
(quella di gocce d’oro è una delle mie preferite) :)

Buona settimana

P.S.: Se nell'etichetta volete usare il carattere uguale a quello della scritta “estate 2014”, 
il font si chiama Special Elite
se invece volete usare quello che ho usato io, 
il font è Santos Dumont. Li trovate entrambi su PicMonkey.

14 commenti:

  1. Adoro le tue foto!!! Che aria di casa... e che buone le tue marmellate!!!! Un bacio tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Teresa!!!
      Le marmellate sono un po' lunghe da fare, ma ottime poi da mangiare ;)
      Un bacione

      Elimina
  2. Francesca che meraviglia, in questo post tutto sa di casa, dalla marmellata alle etichette, però sei fortunata ad avere gli alberi da frutto nel giardino!!!!! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che sappia di casa questo post (se poi avessi sentito il profumo che c'era l'altra sera ...)!
      Sì, è bello uscire di casa, raccogliere un frutto dall'albero e farci merenda ;)
      Un bacio

      Elimina
  3. La marmellata mi ricorda la mia nonna :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Layla,
      benvenuta!
      ... Le marmellate ricordano sempre le nonne ;)
      A presto

      Elimina
  4. Le gocce d'oro mi rievocano dei ricordi bellissimi, in cui nel mio paesello di montagna mi arrampicavo sugli alberi con il mio amico d'infanzia per raccoglierle.
    In parte le mangiavamo, in parte mia nonna ci faceva la marmellata :)
    Bellissime le te etichette dal sapore di antico!
    un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonne e marmellate sono sempre un bel (buon) binomio, ma anche marmellate e ricordi :)
      Grazie, l'idea era proprio quella di dare un'impronta antica all'etichetta, per cambiare dall'anno scorso!
      Un bacione

      Elimina
  5. In questi giorni ne sto facendo scorpacciate di quei meravigliosi dolcissimi frutti! Complimenti! Immagino la grande soddisfazione di riporre nella credenza i preziosi vasetti e la consolazione di aprirli durante l'inverno.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Donata, è proprio una bella soddisfazione e un dolce ricordo dell'estate durante l'inverno :)
      Un bacio ... e buona scorpacciata ;)

      Elimina
  6. Mi piacerebbe tanto assaggiarla... perchè so che l'hai fatta tu con queste prugne dal nome un po' fiabesco che si addice così tanto all'idea che ho di te... e forse a quella che tu hai di me... ;-) Domenica prossima vedrai delle prugne anche sul mio blog, come un odore che ci unisce per tutta casa e ci parla di semplicità, emozioni dorate, ricordi di alberi in cui mi arrampicherei anche oggi...
    L'etichetta è bellissima... e l'estate 2014 deve dare ancora tanti frutti! In tutti i sensi, voglio pensarla così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che hanno un bel nome queste prugne?
      Adesso sono proprio curiosa di scoprire cosa pubblicherai domenica, anche perchè sono alla ricerca di idee per utilizzare le prugne, oltre alla marmellata e a quelle che semplicemente uscendo di casa e allungando la mano si colgono e mangiano (ne abbiamo davvero troppe)!
      Grazie per l'etichetta e speriamo che tu abbia ragione su questa estate ;)

      Elimina
  7. Che meraviglia le marmellate fatte in casa, io non potrei vivere senza marmellata e poi una volta che abitui il palato a quella fatta in casa non la compri più.
    Che meraviglia i tuoi barattoli e complimenti per la realizzazione dell'etichetta.
    Ti auguro un meraviglioso fine settimana
    Un abbraccio
    Nunù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, le marmellate fatte in casa hanno tutto un altro sapore!
      Grazie per l'etichetta, Nunù, e buon weekend anche a te :)
      Baci

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...