16 febbraio 2014

Attirarsi sciagure ...



Lunedì
Io: - Allora, stamattina è andato tutto bene, manca solo Ermengarda che è ammalata. -
Collega: - Cominciano ad ammalarsi anche i nostri? L'altra classe è dimezzata! -
Io: - Anche la collega di quarta è ammalata, ma noi resistiamo. Stoiche e impassibili. Virus e batteri ci fanno un baffo! - :)


Mercoledì
Mi preparo per andare a scuola, ma sono più lenta del solito, non so perché.
Salgo in macchina e mi rendo conto che sono in ritardo. Molto.
A scuola: sbadiglio molto, ma perché?
Intervallo: prendo un caffè e porto fuori i bambini.
C'è il sole e questi scorrazzano all'impazzata in maglietta di cotone. Io imbacuccata in sciarpa e cappotto comincio a tremare come una foglia.
Rientriamo: il freddo non mi passa e le gambe mi si fanno improvvisamente molli come gelatina.
Il termosifone diventa il mio migliore amico, mentre la mia mente annebbiata mette a punto il piano definitivo: arrivare alle 2 ancora viva.
Arrivano le 2 e la mia collega.
Io: - Non mi sento tanto bene. A casa mi provo la febbre e vedo un po' come va. -
Collega: - Non ti preoccupare, fammi sapere se domani non vieni che ci organizziamo! -
Io: - No, non penso. Avrò la mia solita febbricola a 37.2 - 37.3 e domattina sono a casa … vedrai che domani pomeriggio ci sono. -
A casa. Situazione febbre ore 15.30: gradi 37.6
ore 16.00: gradi 38.1
ore 16.30: situazione tragica, disperata quasi.
L'immagine che si presenta all'attonito spettatore è una tremebonda e lamentosa montagnola di coperte abbandonata sul divano …


Giovedì
Io: - Pronto, scuola? Oggi non vengo, sono più o meno morta, il dottore mi ha dato un paio di giorni, cercatevi una supplente, addio.
Ok, mi sono divertita a raccontarvi la mia settimana perché, a parte che l'influenza mi ha stesa veramente per un paio di giorni, continuo a ridacchiare ogni volta che ci penso: un giorno dici che sei perfettamente in salute e due giorni dopo stai attaccata alla confezione di tachipirina come faresti con la macchinetta del caffè il giorno dopo aver passato una notte in bianco ;)


Comunque lunedì, quando ancora stavo bene, ho cucito un nuovo portacellulare.
Mia sorella ha deciso che ne voleva uno anche lei. Unica richiesta: usare la stoffa con i gufi.
E così eccolo qua, esattamente come il mio (che potete vedere qui): dietro la stoffa con i gufi e davanti monocromatico e con l'applicazione di un gufo al posto del gatto.
Ovviamente anche questo è imbottito, per proteggere meglio il cellulare!


A mia sorella è piaciuto molto :) e a voi?
Ma soprattutto, voi come state?
Anche dalle vostre parti è arrivata l'influenza? (spero di no!)

Buona settimana (possibilmente senza malattie varie) ;)


16 commenti:

  1. Come ti capisco, anch'io qualche giorno fa avevo 38,5 di febbre :-((
    bellissimo il portacellulare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace Manu :( Spero che tu stia meglio!!!
      Grazie per il portacellulare :)

      Elimina
  2. Questo è un tipico esempio di "ultime parole famose"... le dici e zac! Il destino si diverte! :-)
    Spero stia meglio, anche se farsi coccolare a casa, ogni tanto, non fa male... basta che il febbrone duri poco e non metta ko!
    La cover del telefono è deliziosa, io ci avrei aggiunto anche un bottoncino, sono troppo belli con il contrasto bianco e nero! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, proprio le ultime parole famose! Sì, ora sto meglio, ma per due giorni sono stata ko ... odio essere malata ;)
      Non avevo pensato di aggiungere un bottone (li ho solo usati per le foto; e sì che altre volte li ho messi come decorazione, ma mai sulle custodie per cellulare), ma è un'ottima idea, penso che la userò per la prossima!
      Grazie, Franci :)

      Elimina
  3. Tranquilla... il virus ha decimato tutti anche dalle mie parti! bellissimo il portacellulare con la stufa "gufosa"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi sta proprio mietendo vittime ... spero che stiate tutti bene!
      Grazie, vero che è una stoffa carina questa? A me piace da matti, infatti ormai l'ho quasi finita :)

      Elimina
  4. è tutto così bello qui....

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    se ti può consolare il sono KO da 15 gg ... non ne posso più.
    Il dottore mi ha detto che è un virus molto "cattivo"!!!
    Il tuo portacellulare gufoso mi piace tantissimo!
    Brava e auguri di pronta guarigione
    Un abbraccio
    Nunù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 15 giorni? Mammamia :( Spero che adesso tu stia meglio!
      Grazie, sia per il portacellulare che per gli auguri, che ricambio ;)
      Un bacio

      Elimina
  6. Ciao Pinco! E' un bel po' che non giro per blog ma sto riprendendo!

    Io ho avuto la febbre a 39 e rotti e ho svegliato mia mamma dicendole che c'era un drago in camera. E ho 31 anni.

    Ti abbraccio!
    Lavinia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lavinia,
      che piacere "rivederti" :)
      Mi dispiace molto che tu sia stata ammalata (un drago!?!), spero stia meglio!
      A presto
      Un bacio

      Elimina
  7. nonostante i figli, io sono stata male solo un giorno con la febbre a 38, ma è un continuo tra raffreddore e tosse e anche l'allergia ai cipressi!!! quindi non so se è meglio avere la febbre, così ti metti a letto, permettendo! oppure stare mezza mezza per 15 gg, boh!
    molto bello il tuo portacellulare.
    gloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allergia al cipresso? Non la conoscevo!
      Comunque su questo hai ragione, una cosa che si trascina tra raffreddori, febbricole e quant'altro è peggio perchè ti senti sempre così così, ma con tutte le solite cose da fare "perchè non stai troppo male".
      Grazie per il portacellulare :)

      Elimina
  8. Molto belo e simpático..
    Joana

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...